Sei qui: Home News Altopiano di Gangi

Altopiano di Gangi

E-mail 

ALTOPIANO DI GANGI

Il CENTRO GEOGRAFICO DELLA SICILIA

di Giuseppe Casamento

 

La ricerca geografica sulla Sicilia, attraverso l'osservazione cartografica, conduce alla individuazione del Centro Geografico della Sicilia in una località all'interno dell'Isola, dove coincidono il Centro Orografico, inteso come luogo di convergenza dei tre spartiacque primari siciliani, ed il Centro Idrologico, inteso come luogo di origine delle tre aste fluviali siciliane principali, quelle cioè che delimitano i tre territori siciliani che sottendono alle suddette linee spartiacque.

Tale luogo si riscontra nell'Altopiano di Gangi. E' là che si raccordano i maggiori rilievi dei sistemi montuosi relativi alle tre aree in cui la Sicilia è suddivisibile secondo la sua forma geometrica assimilabile ad un triangolo. Si tratta del massiccio delle Modonie, attestato all'estremità orientale del sistema montuoso della Sicilia Occidentale; della catena montuosa dei Nebrodi, attestata all'estremità occidentale del sistema montuoso della Sicilia Nord-Orientale, del quale sistema occupa una parte -consistente; e infine dell'altopiano dei Monti Erei, attestato nel settore nord-occidentale del sistema montuoso della Sicilia Sud-Orientale.

Ed è dalla stessa area che originano i solchi di scorrimento fluviale che delimitano le suddette aree. Si tratto dell'asta fluviale Simeto-Salso- Sperlinga, che separa la Sicilia Nord-Orientale dalla Sicilia Sud-Orientale, dell'asta fluviale Imera Meridionale-Salso-Gangi-Capuano, che separa la Sicilia Sud-Orientale dalla Sicilia Occidentale e dell'asta fluviale Pollina-Calabrò-Rainò, che separa la Sicilia Occidentale dalla Sicilia Nord-Orientale. Ciascuna di queste tre aste fluviali presenta almeno un impluvio che risale in direzione del centro idrologico.

Per maggiore precisione, il luogo dell'Altopiano di Gangi dove si riscontra il centro geografico della Sicilia va individuato alla quota altimetrica di circa 930 m s.l.m., alla base dello spigolo sudorientale del piccolo rilievo denominato Rupe Rossa, alto m 999, in contrada Soprano. Questo rilievo si situa all'interno di un rilievo maggiore denominato Balza di Pezzalunga, nell'area di raccordo fra il massiccio delle Madonie e l'altopiano degli Erei. Il raccordo orografico fra Nebrodi ed Erei si riscontra invece, sempre nell'Altopiano di Gangi, me poco a nord del centro geografico, nel Piano di Comunello.